Si diploma attrice presso la Scuola di Teatro diretta da Giorgio Strehler, dove segue anche un corso di regia che la porta ad elaborare il progetto su Il Re muore di E. Ionesco.

Lavora al Piccolo Teatro di Milano per otto anni, partecipando agli spettacoli Faust frammenti, parte prima e seconda regia di Strehler, Donna Lionora Giacubina regia di Zampieri, Marina commiato regia di Zampieri, Arlecchino servitore di due padroni regia di Strehler, Il Contastorie, regia di D’Amato, La Commedia degli ebrei alla corte dei Gonzaga, regia di Tofano, Notte e nebbia, regia di Tofano, Scrittori della Realtà in Lombardia, regia di Carutti, Letture a S.Vittore, regia di Carutti, Le meraviglie d’Italia, regia di Carutti, Episodi da Gerusalemme liberata regia di Carutti, XI Festival Internazionale di Cremona, L’ospite d’onore regia di R. Graziosi, Germania pallida madre regia di De Luca, Niente da fare regia di Carutti.

Dopo la laurea in Architettura con una tesi sullo spazio teatrale, cura la regia di Settembre andiamo, letture dannunziane e Afrodita da I. Allende; è stata attrice in Incontri con la drammaturgia, regia di T. Bergamaschi, Accademia Silvio D’amico e in La nona lettura in lingua spagnola, regia di M. Guardiola, Ufficio culturale dell’Ambasciata argentina; collaboratrice all’allestimento di Lupus in fabula con Ninetto Davoli, Auditorium Parco della Musica, e coordinatrice artistica del Campus della Arti e dei Saperi I edizione, dir. art. Angela Chiofalo.

Ha condotto laboratori teatrali in Sicilia e Calabria, è stata docente di dizione e recitazione presso il Teatro Vittorio Emanuele e la Scuola Progetto Suono di Messina, a Roma presso il Conservatorio Teatrale di Gianni Diotajuti, Kairos Teatro e Act Multimedia di Cinecittà, dove insegna tuttora. Ha seguito uno stage formativo per l’insegnamento condotto da Cesar Brie del Teatro de los Andes presso Methodika, Venezia, e con Anatolij Vassiliev.

Ha studiato scrittura creativa presso il centro Lab di Roma, ed è autrice di racconti e opere teatrali.

Ha studiato il tango argentino, e il suo interesse col tempo ha iniziato ad abbracciare anche gli ambiti della prosa e del canto, che inizia ad approcciare con Antonella Neri poi con Jorge Omar Sosa, fino a creare il recital Chitarra Tango e Voce, che debutta nel 2010 al Tangoy di Milano con alla chitarra Pierluigi Ferrari.

A dicembre dello stesso anno, dopo l’incontro a Roma col pianista argentino Gabriel Chami dei Cuartetango, il recital, rielaborato, debutta a Tangofficina, col nuovo titolo Tango Poesia Canzone, che meglio ne rappresenta i contenuti.

Seguirà l'incontro col M° Alejandro Aguilera, col quale faranno un trio di "voce pianoforte e pennello" con le pitture dal vivo di Daniela Struna.

è con Paolo Petrilli alla fisarmonica che Tango Poesia Canzone si anima di nuove e suggestive atmosfere, riscuotendo molteplici consensi: sarà questo recital a portare il Teatro di Messina a chiedere a Marica Roberto uno spettacolo ex novo con la produzione dello stesso Ente. Nasce così Alfonsina Storni: la mia casa è il mare, dedicato alla grande poetessa argentina, scritto diretto e interpretato da Marica Roberto, alla direzione musicale e alla fisarmonica Paolo Petrilli, Miguel Fernandez alla chitarra, Simone Talone alle percussioni, Anna Maria Ferrara danzatrice e Serena Marsala pittura dal vivo.

Marica Roberto

attrice cantante autrice regista